Il divertimento non ha fine!

esplora le nostre attrazioni
LA NATURA HA IN SERBO INFINITE POSSIBILITÀ DI DIVERTIMENTO
Molto spesso ai nostri ragazzi mancano le occasioni per avvicinarsi fisicamente e in maniera consapevole a realtà naturali.

Con l’obiettivo di contribuire alla crescita di uomini e donne più attenti al mondo che li circonda Fiabilandia è da sempre sensibile ai problemi legati all’ambiente; nel corso degli anni ha collaborato attivamente con enti quali WWF Italia, Europe Conservation, Ecolandia e si è preoccupata di portare a conoscenza di migliaia di visitatori problematiche ambientali e naturalistiche altrimenti difficilmente proponibili ad un così folto pubblico. Oltre a ciò, ogni anno centinaia di scuole e gruppi organizzati visitano Fiabilandia per partecipare alle nostre iniziative di carattere socio-culturale come ad es. il progetto RICICLIMPARANDO del 2000 o la giornata organizzata dall’UNICEF o ancora i concorsi a disegni patrocinati da HERA e AMIA, svoltisi negli anni passati. Fiabilandia ospita da tempo, curandole con attenzione, le numerose specie vegetali e animali che rendono il Parco un’oasi naturale.

Il lago Bernardo e l’ornitologia

Dentro e tutt’intorno al Lago Bernardo, si possono ammirare diversi esemplari di fauna selvatica: anatre, germani, pesci e tartarughe.

L’impegno del Parco è mirato a ricreare spazi il più possibile simili a quelli di origine degli animali e a rendere più discreta e al tempo stesso coinvolgente la presenza dei visitatori.Un piccolo consiglio per tutti i giovani appassionati di ornitologia: se guardate tra i rami degli alberi vedrete una serie di nidi che consentono a PIPISTRELLI, ALLOCCHI CINCE, PETTIROSSI e tanti altri, di trovare un rifugio sicuro.

Fiabilandia nella storia

dal 1965 ad oggi

La struttura, inaugurata nel 1965, era inizialmente concentrata nella zona che attualmente è la zona western. Inizialmente non era un parco ben definito, ma presentava numerose forme di intrattenimento, soprattutto per i più piccoli.

Negli anni ottanta furono installate o sostituite molte attrazioni:

  • Il “Galeone” fu sostituito da un altro “Galeone Pirata” e fu costruita la “Grotta del Teschio”
  • la “Show boat” fu sostituita dal “Battello” (ora Fiaby boat);
  • il treno a vapore fu sostituito da un treno a Gasolio, ora chiamato Fiabilandia express.

Vengono, negli anni, installate:

  • Il Brucomela, chiamato  “Valle degli Gnomi”;
  • il Castello di Mago Merlino;
  • il Labirinto cinese, oggi “Il Labirinto di Fu-Ming”;
  • il Lago dei Sogni;
  • il ristorante Saloon;
  • la Miniera d’oro del West;
  • le Fontane danzanti (show al centro del lago);
  • l’area spettacoli tensostruttura, ora Palagiallo.

Il parco, nel 1999, cambia proprietà passando alla società che controlla anche lo Zoo Safari Fasanolandia. Questa svolta porta l’inserimento degli spettacoli circensi, tra i quali La fiaba di AladinoPinocchio on iceLa Bella e la Bestia on ice e Biancaneve e i sette naniUna grande novità in termini d’immagine fu la creazione di una nuova mascotte: il Babau, mostriciattolo peloso blu a macchie gialle amico dei bambini, sbucato fuori per magia dal pentolone di mago Merlino.

La nuova gestione, possedendo uno zoosafari, decide di adibire una zona del parco inutilizzata a “Zoo”, visitabile con un trenino; questa iniziativa terminerà l’anno successivo.

Durante la nuova gestione tutte le attrazioni del parco hanno subito rimodernamenti:

  • Nel 2000 il Brucomela viene modificato: viene aggiunta una galleria nella quale sono visibili 7 gnomi minatori, numerose formiche si affacciano alle Mele e vengono aggiunti anche alcuni soggetti nella prima grotta, oltre ad altri oggetti scenografici; il Brucomela viene quindi ribattezzato Valle degli Gnomi
  • Nel 2001 il Labirinto Orientale (o Cinese) viene modificato: è aggiunto un pre-labirinto con tanto di statua del Buddha in meditazione, con un grazioso giardino esterno; il Labirinto prende quindi il nome di Labirinto di Fu-Ming
  • Nel 2003/2004 la Nave Pirata (che negli anni novanta era diventata l’Astronave di Capitan Rottame) viene ripristinata come Nave Pirata, e viene costruita una scenografia intorno a questa; la zona diventa la Baia di Peter Pan (un percorso a piedi tematizzato). Viene ritematizzata tutta la via principale che attraversa la Zona Far-West.
  • Vengono eseguiti lavori di manutenzione negli anni anche a tutte le altre attrazioni.
  • 2005/2006/2007/2008 i recenti rinnovamenti eseguiti nel parco possono far parlare di un vero “rilancio”, ma in particolare si va delineando una vera specializzazione verso il target bambino 2/10 anni, qui le famiglie possono addentrarsi indisturbate nel tanto verde del parco, e tra le nuove aree tematizzate e giostre e percorsi dedicati..
Aree Tematiche

Il parco è diviso principalmente in 4 aree tematiche più alcune zone “miste”.

  • Medioevale: comprende l’Ingresso, il Castello di Mago Merlino, gli uffici, i negozietti dell’ingresso e la Frulleria del Mago.
  • Orientale: comprende il Labirinto di Fu-Ming, il Lago dei Sogni, il self-service La Pagoda e la zona tra queste attrazioni è caratterizzata da colori arancio-marroni e grandi lampade cinesi.
  • Baia di Peter Pan/Pirati: questa è una struttura isolata, ma può considerarsi una piccola area tematica; la baia comprende la grotta del Teschio e la Nave pirata.
  • Far West: l’area meglio tematizzata del parco, comprende un autentico Saloon del Vecchio West con tanto di quadri raffiguranti i “grandi” fuorilegge del West e una lunga main street, che comprende un’area spettacoli; c’è una delle due stazioni dove ferma il trenino (l’altra è all’ingresso) e un vero fortino animato dallo “Sceriffo Copperfield” (un animatronico prodotto da una ditta Italiana). Appena fuori dal fortino c’è la bottega del fabbro, dove si vede il Vecchio Fabbro che batte un ferro di cavallo in mezzo ai tipici attrezzi del mestiere. Nell’area Far West c’è, appunto, la miniera d’oro del west, il roller coaster principale del parco.
  • Sono presenti due “aree miste”: in una ci sono i classici scivoli giganti e una pista con delle macchinine (che però devono essere guidate dagli accompagnatori adulti). Nell’altra “area mista” sono collocate la zona spettacoli, il Cinema4D, la Valle degli Gnomi, il Mar dei Ranocchi, il PlayGround PincoPallina e Capitano Nemo Adventure, lo Spacemouse e il nuovo roller coaster installato del 2019, la Red Muntain.
Fiabilandia Messenger